UN SOGNO MOLTO PIÙ FAMILIARE DELLA REALTÀ

È un sogno molto più familiare della realtà, è l’inizio di un viaggio, e forse anche la meta; è una casa nel senso più genuino del termine, è conoscenza ed è potere, ma prima di questo è umiltà. È ordine e libertà, e senza contraddizione. Ogni spazio, ogni momento, ogni persona, ogni incontro è lì e accade per insegnarti qualcosa. E la lezione che mi è stata consegnata, è che nessuno è solo nel proprio cammino, che io sono parte di un disegno, e prima di tutto dei miei simili; che ho dignità e ricchezza come loro ne hanno, e che è possibile cambiare, ma occorre innanzi tutto affidarsi. La Città della Luce testimonia che un mondo diverso è possibile, che un me diverso è possibile, avete il mio rispetto e la mia fiducia.

Vi ringrazio profondamente per questo magnifico incontro, e mi impegnerò affinché non sia l’unico.

(p.s.: il cibo è ottimo, la biblioteca è ricchissima, e i canti devozionali e lo yoga al mattino i momenti che vorrei vivere ogni giorno)

Lorenzo Mantiloni
25 anni, Castel del Piano (GR), Studente

UN LUOGO DOVE TROVARE NUTRIMENTO

In questo luogo, i cuori ancora capaci di “sentire” possono trovare nutrimento per ritrovare la giusta dimensione… fatta di quella felicità che viene dal:

– gioire con gli altri

– vedere il bello in tutto ciò che ci circonda

– il godere di un abbraccio o di un sorriso

Il mondo ha veramente bisogno di persone che lo facciano essere più “positivo”

Nicoletta Foligni
52 anni, Faenza, Impiegata Resp. Acquisti

LUCE, AMORE E MAGIA

Un viaggio di luce e amore… Meravigliosa esperienza da tenere nel cuore e nell’anima. Infinita gratitudine per questo prezioso dono ricevuto. Siete magici…

Con amore. Grazie!

Anonimo